STATO DI FORMA E RECUPERO

By | giugno 25, 2018

Stato di forma e recupero

La visita medica e l’utilità dell’indice I.R.I.

 

Una volta all’anno tocca a tutti…

La VISITA MEDICO-SPORTIVA è obbligatoria per poter partecipare alle gare podistiche e ogni volta che arriva il momento di farla il primo pensiero che insorge è il mal di gambe che si avrà dopo aver fatto l’odiato scalino o la cyclette.

 

Ma a cosa serve la visita sportiva?

Serve per valutare la funzionalità cardio-polmonare e avere la tranquillità di fare sport in sicurezza!

 

Ma come viene fatta la visita?

Viene svolta attraverso tre strumenti:

  • l’elettrocardiogramma
  • la spirometria
  • le urine

 

Queste tre indagini indicano se sono presenti patologie o malfunzionamenti all’apparato cardiaco e polmonare e se tutto è a posto viene rilasciata l’idoneità allo svolgimento dell’attività competitiva.

 

Ma SE VA TUTTO BENE a noi PODISTI qual’è il valore che più interessa?

E’ quello che indica lo STATO DI FORMA e cioè l’ I.R.I che altro non è che l’INDICE DI RECUPERO IMMEDIATO.

E’ il test che meglio può informare sull’efficienza fisica ma spesso dal medico sportivo non viene riferito perchè non correlato all’idoneità fisica ma solo allo stato di allenamento di cui lui non si occupa.

 

La prossima volta che andrete a fare la visita chiedete al medico di dirvi il vostro I.R.I così avrete un’idea di quanto siete più o meno atleticamente in forma!

 

Come funziona l’I.R.I?

E’ il classico test sullo scalino che si fa durante la visita medico-sportiva.

Ci vuole uno scalino da 50cm e bisogna salire e scendere per 30 volte al minuto e per una durata totale di 3 minuti (quindi 90 volte in 3 minuti).

La precisione della cadenza in questo caso è importantissima.

 

A questo punto si lascia passare 1 minuto e si contano i battiti cardiaci per i 30 secondi successivi.

Qui si fa un conto (che ovviamente il dottore ha già nei suoi strumenti) che è:

18000 : (battiti cardiaci rilevati x 5.5)

 

Una volta ottenuto il valore basta confrontarlo con i range:

  • superiore a 80: efficienza fisica OTTIMA
  • tra 70 e 80: efficienza fisica BUONA
  • tra 60 e 70: efficienza fisica DISCRETA
  • tra 50 e 60: efficienza fisica SUFFICIENTE
  • sotto i 50: efficienza fisica INSUFFICIENTE

 

Questo è un test che ovviamente è eseguibile anche a casa ma vista la necessità della precisione nell’esecuzione del numero di salite al minuto il controllo medico rende il test più veritiero.

In più conservare il valore dell’I.R.I può servire come confronto con gli anni successivi o passati e vedere se si è più o meno allenati.

 

Se non volete perdervi nei calcoli nella tabella sotto potete vedere riportati a sinistra i battiti cardiaci (calcolati nei 30 secondi dopo il minuto di recupero) e a destra il valore di I.R.I corrispondente così da avere un rapido riscontro nella tabella di efficienza.

25              130.926              125.8
27              121.2
28              116.8
29              112.8
30              109.0
31              105.5
32              102.2
33                99.1
34                96.2
35                90.9
37                88.4
38                86.1
39                83.9
40                81.8
41                79.8
42                77.9
43                76.1
44                74.3
45                72.7
46                71.1
47                69.6
48                68.1
49                66.7
50                65.4
51                64.1
52                62.9
53                61.7
54                60.6
55                59.5
56                58.4
57                56.4
59                55.4
60                54.5
61                53.6
62                52.7
63                51.9
64                51.1
65                50.3
66                49.5
67                48.8
68                48.1
69                47.4
70                46.7
71                46.0
72                45.4
73                44.8
74                44.2
75                43.6
76                43.0
77                42.5
78                41.9
79                41.4

Tutto questo per dirvi che la visita medica non deve essere vista come una rottura di scatole ma come un valido strumento per monitorare la propria salute e per avere informazioni sul proprio stato di allenamento e modificare la programmazione anche in funzione di questo.

 

Che dire….chiedete con il vostro medico!!

 

Life hard, run easy

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *