Sconfiggi la stanchezza con il freddo

By | dicembre 3, 2015

Crioterapia

La settimana è stata particolarmente impegnativa, gli allenamenti sono stati duri e le gambe cominciano a non rispondere più.

Sembrano piene di cemento e anche le scale sembrano inaffrontabili.

Quante volte vi siete trovati in questa situazione?

Tante!!!

Immaginatevi la scena:

  •  domenica lungo tirato di 25Km con il gruppo
  •  lunedì riposo
  •  martedì un’ora di corsa lenta che alla fine si è trasformato in un progressivo di 10 km
  •  mercoledì ripetute sui 2000m
  •  giovedì corsa lenta con gambe a pezzi
  •  venerdì?

Venerdì c’è in programma il medio da 12km con il gruppo….

Ma come si fa a farlo con le gambe a pezzi???

L’unico potere magico sarebbe rinunciare al medio per posticiparlo di 48-72 ore dando tempo alle gambe di ritornare in sesto.

Ma voi siete decisi e quel medio lo andrete a fare perchè ormai l’avevate promesso e per il bene del gruppo non si può saltare.

Come potete fare a recuperare un briciolo di brillantezza?

La soluzione migliore sarebbe andare a fare un bel massaggio di scarico (come abbiamo già parlato nell’articolo: “Massaggio e corsa….. uguale prestazione?”) in quanto l’azione di pompaggio del massaggio permette un veloce smaltimento delle tossine prodotte con l’acido latico e scolla i tessuti che si sono induriti con lo sforzo.

L’aspetto negativo però di questa soluzione è legato alla disponibilità del massaggiatore/fisioterapista che non sempre riesce a trovarci un buco all’ultimo momento.

Un’altra soluzione è andare in piscina in quanto l’azione massaggiante dell’acqua permette di ottenere lo stesso beneficio del massaggio.

L’aspetto negativo è legato al fatto che la tecnica di nuoto scarsa o il poco allenamento possono indurre un’ulteriore stanchezza a quella già presente.

Ma allora che fare?

Provate la Crioterapia.

La crioterapia già dal nome potete capire di cosa si tratta… il recupero grazie al freddo.

Perchè il freddo?

Perchè a contatto con il nostro corpo determina un effetto analgesico e antinfiammatorio dei muscoli e delle strutture tendinee e legamentose riducendo la sensazione di dolore e permettendo di alleggerire le gambe grazie all’azione di vasocostrizione che velocizza il ritorno del sangue venoso pieno di scorie.

Proprio quello che serve a noi!!

La crioterapia vera e propria viene effettuata grazie a particolari macchine a forma di ovetto in cui la persona entra completamente (tranne la testa) e per tre minuti viene portata a -180°C.

Il nostro parere su questo metodo è più negativo che positivo in quanto oltre al costo e alla scarsa diffusione di centri che svolgono questa attività ancora non ci sono studi che dimostrino quanto ne possa valere la pena.

Per cui largo spazio a soluzioni più casalinghe ed economiche!!!

Un metodo molto valido è riempire la vasca di casa con acqua e ghiaccio in modo da portare l’acqua ad una temperatura di 10-11°C.

Ci immergete le gambe e rimanete immersi per un tempo minimo di 3-4 minuti e massimo di 10-12 minuti.

Sentirete subito la differenza!!

Questo è un ottimo metodo ma non tutti hanno una vasca in casa o 2Kg di ghiaccio pronti.

Per cui il metodo di cui vi parliamo ora è il migliore:

Doccia con acqua caldo-fredda.

Vi basta la doccia, il regolatore dell’acqua e circa un quarto d’ora del vostro tempo.

Indirizzate il getto dell’acqua verso la coscia di una gamba in modo che l’acqua scorra fino alla caviglia e regolate la temperatura dell’acqua sull’erogatore freddo.

Dopo un minuto (di sofferenza…) portatelo su quello caldo e stateci per un altro minuto e dopo ancora un minuto su quello freddo.

Continuate così fino a quando non avrete fatto almeno tre passaggi freddi e due caldi finendo con quello freddo.

Poi fate l’altra gamba.

Asciugatevi e spalmatevi un’abbondante dose di arnica in crema.

Vi assalirà una sensazione di tonicità e freschezza mai provata prima.

Il medio del giorno dopo non sarà il miglior medio della vostra vita ma almeno avrete riparato un po’ i danni!!!

Un metodo a costo zero, pratico e fattibile…perchè non provarlo!!!

Se avete tempo andate a leggere anche l’articolo sul lungo medio variato perchè vi farà capire quanto sia importante avere le gambe fresche quando si devono affrontare allenamenti molto impegnativi.

 

Life hard, Run easy

Vale e Marti

PS: dopo il medio però prendete un appuntamento dal massaggiatore per farvi fare uno scarico vero e proprio !!!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *